Libri

BIBLIOGRAFIA

2013

copj170.aspIl bambino è competente. Valori e conoscenze in famiglia

Juul Jesper, 2013, Feltrinelli

Il bambino nasce competente e dispone già di nozioni, valori e criteri di valutazioni che orientano concretamente la sua esperienza. Juul considera il bambino un “centro attivo di competenze”. Il libro propone una teoria innovativa sul processo di apprendimento del bambino, e un’idea attiva del bambino stesso, e contiene una serie di consigli pratici per I genitori;

 

 

 

 

  copj170Ragazzi, a tavola! Il momento del pasto come specchio delle relazioni familiari

Juul Jesper, 2013, Feltrinelli

 

A tavola possiamo “vedere” lo scambio e il confronto affettivo e intellettuale in famiglia: se I pasti sono preparati con cura e amore, contribuiscono a creare un’atmosfera di armonia e di benessere.

 

 

 

 

 

3Parliamone in famiglia. Jesper Juul a colloquio con i genitori

Juul Jesper; Lauritsen Pernille W., 2013, Apogeo

“Quasi ogni giorno incontro genitori che, a un certo punto, mi dicono: ‘I miei bambini non ascoltano mai ciò che dico. A volte intendono dire che i figli non sono sempre ubbidienti e non fanno ciò che viene detto loro, ma spesso significa proprio che ai genitori accade di non essere né ascoltati né uditi. Per esperienza, so che la causa è sempre la stessa: non vale la pena ascoltare quello che gli adulti dicono!”

Nei colloqui con genitori di famiglie diverse, Jesper Juul offre la sua esperienza di consulente familiare per aiutare i bambini e gli adulti a crescere e stare meglio insieme, affrontando le sfide più comuni nelle famiglie di oggi: dal sonno dei più piccoli alla gelosia dei fratelli maggiori, dall’importanza di essere autentici e saper dire di no alla separazione e l’ingresso in famiglia dei nuovi compagni dei genitori, dalla gestione del bambino violento al sostegno di un bambino insicuro, e molte altre.
Jesper Juul non dà soluzioni “brevettate”, ma le fa emergere tra le pieghe delle conversazioni, inducendo i genitori a mettere in discussione e a confronto i propri valori e i propri metodi educativi. Infatti, come ogni valida ricetta è apprezzata davvero quando diventa la ricetta di casa nostra, così ogni famiglia deve poter trovare e accogliere le soluzioni più adatte per sé e per gli obiettivi che intende raggiungere.

 

2012

4Genitori competenti. Educare i figli con responsabilità ed equilibrio

Juul Jesper, 2012, Centro Studi Erickson

Chi si trova a vestire i panni del genitore sa bene con quante insicurezze, paure e perplessità bisogna confrontarsi per affrontare adeguatamente questo ruolo così complesso. Grazie a un’attenta analisi dei rapporti interpersonali, l’autore invita a riflettere sulle dinamiche comportamentali e indica modalità efficaci per gestire i conflitti. In ogni famiglia si verificano dei cambiamenti: l’arrivo di un fratellino, una separazione, una malattia o più semplicemente un trasloco o un nuovo lavoro. Se gli adulti riescono, almeno apparentemente, a tenere sotto controllo e gestire la situazione, per i bambini l’unica strategia è, spesso, quella di sfuggire ciò che li fa stare male, dimenticando o ignorando volutamente i vissuti dolorosi. La tendenza a tenersi dentro pensieri e preoccupazioni può generare però frustrazione, mancanza di sicurezza affettiva e conflitti interiori, rendendoli così più vulnerabili. “Genitori competenti” racconta contrasti, lacrime, problematiche e soluzioni attraverso coinvolgenti e appassionanti storie di vita che permettono al lettore un’immediata identificazione, offrendo stimoli utili a ritrovare il proprio equilibrio e la serenità familiare.

 

 

5Un genitore in più. Vivere con un partner separato e i suoi figli

Juul Jesper, 2012, Apogeo

“Dato che si parla della vita, non esistono manuali di istruzioni, né ‘dieci buoni consigli’ per impedire che ci siano delle difficoltà o che, di tanto in tanto, si stia male. Ecco il mio consiglio: nella tua nuova famiglia, non portare solo il tuo amore e il tuo senso di responsabilità, metti in valigia anche la tua voglia di crescere, la tua intelligenza e la tua disponibilità ad affrontare le crisi.”

Innamorarsi e scegliere di vivere accanto a un partner che ha alle spalle una precedente relazione e uno o più figli nati da quell’unione è una situazione che non può essere affrontata con leggerezza. Le questioni che sorgono nel seno di queste nuove famiglie sono comuni, ma pongono qualche complicazione in più, determinate dalla peculiarità delle relazioni che uniscono i suoi membri. Tante sono le domande da porsi e tutte necessitano una riflessione perché i componenti delle famiglie ricostituite possano essere, come dice Juul, un “bonus” l’uno per l’altro.

Quando andare a vivere insieme? Come essere accettati dai figli del partner? Amici o educatori: qual è il nostro ruolo nei loro confronti e come costruire relazioni autentiche? Come porsi nei confronti del partner, dell’ex partner e delle famiglie degli ex.

 

2011

6Sono grande abbastanza! Stare accanto a tuo figlio adolescente

Juul Jesper, 2011, Apogeo

Quando i figli entrano nella pubertà, molti genitori intraprendono una sorta di  “educazione turbo”, nella speranza di recuperare all’ultimo minuto quello che non si è fatto prima. Ma non può funzionare. Ora dipende tutto dalla relazione.– Jesper Juul

I primi anni dell’adolescenza regalano ai ragazzi e ai rispettivi genitori la meravigliosa possibilità di trasformare la loro relazione. Spetta certo ai genitori dirigere tale cambiamento. Ma cosa significa “dirigere” un adolescente? Come sempre, quando si tratta di assumere una leadership, “dirigere” significa relazionarsi con l’altro, essere disposti a comprendere il suo punto di vista, e non comando, controllo e pretesa d’obbedienza. Non imporre o manipolare, ma accompagnare, essere a disposizione.

Dopo alcuni consigli generali, Jesper Juul prende spunto dallo scambio di corrispondenza con genitori o ragazzi che si sono rivolti a lui in cerca di aiuto, per trattare e suggerire possibili soluzioni a problematiche tipiche di preadolescenza e adolescenza.

 

 

7Dall’obbedienza alla responsabilità. Per una nuova cultura educativa

Juul Jesper; Jensen Helle, 2011, Apogeo

Comportamenti distruttivi, litigi quotidiani, estenuanti conflitti di potere con i bambini rappresentano una sfida impegnativa per tanti pedagogisti e genitori. Secondo gli Autori, tuttavia, alla base di disobbedienza e indisciplina si trova una causa principale: un profondo conflitto relazionale tra adulti e bambini. I bambini, infatti, sono disposti a imparare e collaborare quando vedono riconosciute e tutelate la propria integrità e individualità personale all’interno di un ambiente rispettoso e di un dialogo realmente “paritario”. Ugualmente importante è la relazione che lega i genitori e gli educatori che, a scuola o nel tempo libero, si occupano del bambino: gli incontri, gli scambi, i colloqui con gli insegnanti diventano momenti cruciali per improntare un rapporto basato sul rispetto dei ruoli di ciascuna delle parti. 
Con precisione e profondità, un linguaggio chiaro ed esempi pratici, gli Autori spiegano in cosa consiste la “competenza relazionale” – concetto centrale della nuova cultura pedagogica –, come la si raggiunge, e quali possono essere le alternative in campo educativo.

 

 

2010

La famiglia è competente. Consapevolezza, autostima, autonomia: crescere insieme ai figli che crescono

Juul Jesper, 2010, Feltrinelli

Come possiamo trasformare i sentimenti di amore per i nostri figli in comportamenti capaci di esprimere questo amore e di indirizzarli verso uno sviluppo sano? Jesper Juul offre ai genitori consigli per impostare e mantenere le relazioni in famiglia.

 

8La famiglia che vogliamo. Nuovi valori guida nell’educazione dei figli e nei rapporti di coppia

Juul Jesper, 2010, Apogeo

Le famiglie e le generazioni del passato avevano valori ben precisi, c’era consenso su cosa era giusto e cosa era sbagliato: oggi questo consenso non esiste più. Alla famiglia tradizionale e mononucleare, si affiancano oggi le famiglie allargate. Oggi abbiamo bisogno di nuovi valori di riferimento, che ci aiutino a prendere decisioni. Una bussola per la famiglia, a partire da esempi di vita quotidiana. Le famiglie evolvono in modo ideale quando I loro componenti imparano uno dall’altro, anziché imporsi reciprocamente I rispettivi insegnamenti. E’ importante avere valori e convinzioni da difendere, ma I valori non devono essere più importanti della persona in sé : i valori astratti non devono oscurare il singolo individuo, altrimenti servono solo all’abuso di potere. Un fotografia della famiglia contemporanea.

 

 

 

2009

9I no per amare. Una risposta amorevole e necessaria alla crescita di tuo figlio

Juul Jesper, 2009, Apogeo

Perchè è difficile dire No alle persone che ci stanno a cuore, ai figli, al partner? Come comportarsi con I neonati? E con gli adolescenti? I figli possono dire NO ai genitori? L’arte di dire No: un No quando si vuole dire No, è la condizione per dire poi Si;

 

 

 

 

 

10La famiglia è competente. Consapevolezza, autostima, autonomia: crescere insieme ai figli che crescono

Juul Jesper, 2009, Apogeo

Una base per coloro che stanno cercando di definire il proprio ruolo come padri, madri, partner. Vengono affrontati temi come l’empatia, l’aggressività, I conflitti, le preoccupazioni, I genitori come allenatori dei figli, i bisogni dei bambini, I compiti, il clima tra partner, I problemi della coppia genitoriale, l’arte di farsi consigliare;

 

 

 

 

 

11Eccomi! Tu chi sei? Limiti, vicinanza, rispetto tra adulti e bambini

Juul Jesper, 2009, Feltrinelli

I bambini devono imparare a riconoscerli, dato che questo rappresenta per loro un’occasione di crescita e maturazione. La vicinanza in famiglia è indispensabile, ma anche una certa distanza è opportuna: un aiuto ai genitori in difficoltà nel dosare autorità e parità, rispetto e responsabilità.